Utilizzo dei cookie

Daimler usa i cookie per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web. Continuando ad utilizzare il sito web fornisci il tuo consenso all’utilizzo dei cookie.

Per ulteriori informazioni si rimanda alle avvertenze sui cookie.
Vantaggi del BRT
Bus Rapid Transit (BRT)

Vantaggi del BRT

Dal 2008 più della metà della popolazione mondiale vive in città. L'UNO prospetta che nel 2050 questa percentuale raggiungerà circa il 70 percento, calcolando anche l'aumento della popolazione mondiale. A tal proposito l'esigenza di mobilità delle persone è tendenzialmente in crescita anche all'interno delle regioni metropolitane in forte crescita. Ovviamente questo fenomeno non è sostenibile con una soluzione di trasporto di tipo individuale. La soluzione al problema del collasso del traffico si chiama BRT.

Corsie preferenziali, precedenza agli incroci e brevi soste alle fermate consentono di accorciare i tempi di percorrenza.

I costi delle infrastrutture necessarie per i sistemi BRT sono inferiori rispetto a quelli dei mezzi di trasporto paragonabili su rotaia, che spesso richiedono costose gallerie o strutture sopraelevate. Inoltre i sistemi BRT vantano costi di esercizio più bassi, in particolare se si dispongono di reti di assistenza e di tecnici specializzati provenienti dai sistemi di autobus tradizionali già esistenti.

I sistemi BRT necessitano di una pianificazione dettagliata per trovare la soluzione ottimale in grado di soddisfare le condizioni specifiche locali. Tuttavia, le esperienze raccolte con vari progetti avviati in tutto il mondo dimostrano che per la pianificazione e la realizzazione dei sistemi BRT occorre molto meno tempo di quello richiesto per i sistemi di trasporto su rotaia paragonabili.

Le reti di trasporto basate sugli autobus sono avvantaggiate dall'alta flessibilità di questo genere di sistemi in termini di infrastrutture e di gestione. La flessibilità dell'autobus come mezzo di trasporto consente di elaborare programmi gestionali con un passaggio fluido delle linee dalle infrastrutture BRT al normale traffico stradale. La costruzione di infrastrutture specifiche è indispensabile soltanto nei casi in cui si possono ottenere vantaggi effettivi, e non necessariamente lungo l'intero corridoio della rete.

Oltre alla riduzione delle emissioni locali attraverso i sistemi BRT, nella valutazione dell'ecocompatibilità di un mezzo di trasporto bisogna tenere conto anche delle emissioni globali. Le corsie preferenziali e la precedenza rispetto agli altri utenti della strada consentono uno stile di guida fluido, con poche fermate e minori consumi di carburante. Grazie all'elevato rendimento degli autobus BRT, inoltre, le emissioni di CO₂ a passeggero risultano estremamente basse. L'interessante offerta di sistemi BRT come integrazione alla mobilità urbana contribuisce al progressivo spostamento del traffico a favore dei mezzi pubblici. Nei sistemi BRT vengono utilizzati veicoli moderni ed ecocompatibili che rispettano le norme antinquinamento più moderne. Nei mercati emergenti, i sistemi BRT assumono spesso un ruolo di pioniere nell'introduzione di nuove tecnologie di propulsione ecocompatibili e dell’adeguamento alle nuove normative sulle emissioni.

Un sistema BRT di successo si compone di singoli componenti ben pianificati e armonizzati tra loro in maniera ottimale. Solo con un approccio globale alla pianificazione, che tenga conto di tutti gli aspetti rilevanti, è possibile sfruttare pienamente tutti i vantaggi di un sistema BRT.