BlueEFFICIENCY Power.
Intouro

BlueEFFICIENCY Power.

Nello sviluppo di tecnologie di propulsione ecocompatibili e innovative, Mercedes-Benz riconferma il suo ruolo pionieristico. Nonostante l'inasprimento dei requisiti siamo infatti riusciti a contenere come sempre il consumo di carburante.

La potente catena cinematica assicura all'Intouro prestazioni eccellenti in ogni settore di impiego. Il motore BlueEFFICIENCY Power con BlueTEC® 6 denominato OM 936 convince, oltre che per una straordinaria redditività, anche per alti livelli di ecocompatibilità.Il sei cilindri in linea con una cilindrata di 7,7 litri eroga una potenza di 220 kW/300 CV e a richiesta mette a disposizione 260 kW/354 CV. Al tempo stesso, il propulsore sviluppa una coppia di 1.200 e 1.400 Nm rispettivamente a 1.100 e 1.600 giri.

Il cambio manuale a 6 marce Mercedes‑Benz GO 190 offre un comfort di marcia elevato già di serie. E per chi desidera un comfort ancora maggiore, è disponibile anche il cambio automatico o il cambio manuale automatizzato, entrambi a richiesta. Oltre a migliorare il comfort di guida, questi cambi offrono anche diversi vantaggi in termini di redditività. Risultato: la migliore efficienza possibile a fronte della massima potenza del motore e di una dinamica di marcia eccellente. Il diesel lavora vigorosamente già al disotto di 1.000 giri, riducendo così consumi e rumorosità. Grazie a un basamento più rigido e alla nuova tecnica a turbocompressore, l'Intouro accelera in modo più morbido, silenzioso e potente, perfino alle andature più elevate. Un'elevata qualità di lavorazione riduce le perdite per attrito e il consumo di olio nel motore. Gli intervalli di manutenzione arrivano fino a 90.000 chilometri.

I progettisti Mercedes-Benz mirano a soluzioni avveniristiche in tutti i settori: il retarder esente da usura, invece dell'olio, utilizza l'acqua di raffreddamento del motore come strumento di frenata e di raffreddamento. Questo permette di risparmiare circa 30 chilogrammi e di rendere superflua la manutenzione, aumentando al tempo stesso la redditività complessiva. Il retarder è disponibile a richiesta in abbinamento al cambio manuale e a quello automatizzato.

Motore OM 936 BlueEFFICIENCY Power Mercedes-Benz, 6 cilindri in linea montato verticalmente, classe di emissioni Euro VI con 7,7 litri di cilindrata. Potenza: 220 kW (299 CV) a 1800 giri/min. La coppia corrispondente è pari a 1.200 Nm.

Il motore dispone di un sistema di iniezione common rail. La pressione di iniezione viene generata tramite una pompa ad alta pressione.

Motore OM 936 BlueEFFICIENCY Power Mercedes-Benz, 6 cilindri in linea montato verticalmente, classe di emissioni Euro VI con 7,7 litri di cilindrata. Potenza: 260 kW (354 CV) a 2200 giri/min. La coppia corrispondente è pari a 1.400 Nm.

Il motore dispone di un sistema di iniezione common rail. La pressione di iniezione viene generata tramite una pompa ad alta pressione.

Il nuovo retarder integrato raggiunge una coppia frenante anche di 3.500 Nm. Configurato come retarder secondario, utilizza l'acqua di raffreddamento del motore come strumento di frenata e di raffreddamento. In tal modo lo scambiatore di calore olio-acqua, finora necessario, è diventato superfluo, così come la relativa sostituzione periodica dell'olio del retarder.

Altrettanto nuova è la frizione ampiamente esente da usura e manutenzione. Con l'adozione di un cilindro frizione a comando pneumatico, alloggiato centralmente, vengono eliminati i componenti meccanici come la leva di disinnesto, il cuscinetto reggispinta e l'amplificatore della frizione.

Insieme al nuovo motore BlueEFFICIENCY Power Mercedes-Benz conforme alla classe di emissioni Euro VI viene introdotto anche il cambio automatizzato PowerShift Mercedes-Benz. Come di consueto gli autisti traggono vantaggio dalla graduazione progressiva del cambio e dagli innesti rapidi e al tempo stesso confortevoli. La gamma dei rapporti va da 6,57 nella prima marcia fino a 0,63 nella marcia più alta. Già la denominazione del cambio mette in evidenza che è omologato per coppie massime di 2.500 Nm. Uno scambiatore di calore mantiene costante la temperatura del cambio a circa 80 gradi con effetti positivi sugli intervalli di cambio d'olio.

Grazie a questo cambio innovativo, le fatiche dell'autista vengono alleviate notevolmente. Basta semplicemente impostare la direzione di marcia o selezionare la marcia giusta nella modalità manuale; a tutto il resto pensa la centralina di comando del cambio.