Utilizzo dei cookie

Daimler usa i cookie per poter configurare in modo ottimale e migliorare costantemente le sue pagine web. Continuando ad utilizzare il sito web fornisci il tuo consenso all’utilizzo dei cookie.

Per ulteriori informazioni si rimanda alle avvertenze sui cookie.
Il leggendario Mercedes‑Benz LO 1114 compie 50 anni
Omnibus Rivista

Il leggendario Mercedes‑Benz LO 1114 compie 50 anni

Il modello LO 1114 celebra cinque decadi dall'avvio della produzione presso il Mercedes-Benz Industrial Centre, situato a Virrey del Pino, nel dipartimento di La Matanza. Sebbene questo autobus non venga più prodotto, è rimasto impresso nella memoria degli argentini, nei quali questo veicolo classico continua a evocare sentimenti nostalgici. Le sue linee, i suoi colori e i suoi paraurti inconfondibili, uniti al suo stile "fileteado" hanno conferito per decenni un'atmosfera pittoresca alle strade dell'Argentina. Il suo ricordo occupa un posto tutto speciale nella mente di chi ha avuto l'opportunità di viaggiare a bordo di questo modello.

Sviluppato al 100% localmente, il modello LO 1114 iniziò a essere prodotto nel 1970 utilizzando la piattaforma impiegata per l'L 1114, un autocarro già realizzato in Argentina. Nel periodo di produzione dell'LO 1114, conclusosi nel 1988, ne sono stati realizzati più di 29.000 esemplari. Questo modello era pensato per il mercato locale ma fu anche esportato in altri Paesi della regione, come il Paraguay, il Cile, l'Uruguay e la Bolivia.

Una grande eredità - 50 anni di Mercedes-Benz LO 1114

Una grande eredità - 50 anni di Mercedes-Benz LO 1114

50 anni fa nello stabilimento "Juan Manuel Fangio" venne avviata la produzione del leggendario Mercedes-Benz LO 1114. Ripensando a quei tempi, si era agli inizi del 1970, provare nostalgia è inevitabile. 24 anni di produzione e di originalità al servizio delle aziende di trasporto hanno fatto del leggendario 1114 l'autobus di maggior successo della storia argentina. Con l'eccellenza delle sue caratteristiche in fatto di prestazioni, qualità e innovazione tecnologica questo autobus è ancor oggi motivo di orgoglio.

Qui è possibile accedere al video

Sin dalla fase iniziale del suo lancio sul mercato ha riscosso un grande successo di vendita. Non a caso fu scelto da oltre il 90% delle aziende di trasporto del Paese per la sua qualità e prestazioni eccellenti, nonché per le innovazioni tecnologiche che includeva.

Le migliaia di veicoli prodotti, la sua diffusa presenza nel Paese e i milioni di persone che ha trasportato fanno dell'LO 1114 una vera leggenda. Questo autobus ha lasciato un'eredità che continua a essere percepita ancora oggi sia dai passeggeri che dai trasportatori.

Il modello LO 1114 fu prodotto in 3 diverse versioni di passo: 4200 mm, 4830 mm e 5170 mm (comunemente denominati /42, /48 and /51). Era equipaggiato con motore OM 352 da 145 CV e cambio sincronizzato a 5 marce e ciò consentiva al veicolo di affrontare con successo le sfide del traffico urbano.

La sua catena cinematica comprendeva una serie di componenti meccanici semplici, affidabili e robusti. Il motore diesel OM 352 a iniezione diretta da 5675 cm3 di cilindrata, potenza di 145 CV SAE a 2800 giri/min e coppia di circa 370 Nm a 2800 giri/min, era combinato con una frizione monodisco del diametro di 280 mm e trasmissione meccanica.

Per quanto riguarda il cambio, due sono state le versioni proposte nel periodo di produzione. Entrambe avevano 5 marce + 1 retromarcia. Inizialmente il cambio G3/36 era dotato di un rapporto di trasmissione primario di 8.98:1. Gli fece seguito il cambio G3/40 con un rapporto di trasmissione primario di 7.5:1, più robusto del suo predecessore (coppia di 400 rispetto ai 360 Nm della versione precedente).

Nel 1982 fu introdotta la versione con cambio automatico a tre rapporti, sebbene la maggior parte degli esemplari prodotti fosse equipaggiata con il cambio manuale. A differenza del modello L 1114, dotato di asse posteriore a due velocità (alta e bassa), il modello LO 1114 usava un asse progettato e prodotto dalla Mercedes-Benz denominato HL4/24 D-7.6, disponibile nei due rapporti 40:7 e 49:7 e con un carico massimo di 7,6 tonnellate. L'asse anteriore era di tipo rigido ed il carico massimo in questo caso era di 5 tonnellate.

Il veicolo disponeva di un impianto frenante idraulico con servoassistenza ad aria compressa, poi sostituito da un freno pneumatico. Il freno di servizio veniva azionato indipendentemente per ciascun asse, mentre il freno di stazionamento con accumulatore a molla era a rilascio pneumatico. L'intero sistema funzionava con una valvola protettiva che aveva un grande vantaggio: poteva rendere indipendente qualsiasi circuito che presentava un'anomalia di funzionamento in modo da mantenere operativi gli altri. Una strategia di sicurezza, questa ancor'oggi utilizzata sugli impianti frenanti degli autocarri e degli autobus Mercedes-Benz.

LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz
LO 1114 Mercedes-Benz