Tecnologia delle batterie
eCitaro

Tecnologia delle batterie

Sia nella versione rigida che nella versione snodata, l'eCitaro dispone dello stesso tipo di propulsore, in grado di erogare 125 kW. La configurazione modulare del sistema di propulsione è stata ripresa anche per la dotazione delle batterie: gli accumulatori agli ioni di litio sono disponibili a richiesta in due, quattro o sei moduli installati sul tetto dell'autobus rigido. Di serie questi moduli vengono integrati da altri quattro moduli disposti nella parte posteriore del veicolo; ciascun modulo è composto da 12 blocchi di celle, nonché da una centralina di comando. I singoli blocchi di celle sono costituiti ciascuno da dodici celle. La capacità complessiva delle batterie è pari a 243 kWh.

Che la ricarica sia a deposito o ad alta potenza, le moderne celle al nichelmanganocobalto (NMC) utilizzate da MercedesBenz si addicono in misura eguale a entrambe. Attualmente si possono integrare a scelta sei, otto, dieci o dodici moduli di batteria, distribuiti sul tetto e sulla parte posteriore di eCitaro. Nell’allestimento con il numero massimo di batterie (capacità complessiva di 292 kWh con NMC livello 1) l’autobus da 12 metri ha un’autonomia di circa 200 chilometri che per l’autosnodato (capacità complessiva 396 kWh, con NMC livello 2) arriva fino a 180 chilometri*.

In caso di un numero inferiore di moduli, aumenta la capacità di trasporto passeggeri; se si desidera una maggiore autonomia, questa si può ottenere, se necessario, grazie a ricariche intermedie da 300 kW tramite pantografo. Prossimamente, l’autonomia incrementerà anche grazie alla ricarica con barre. Con la prossima generazione di batterie NMC (livello 2) l’autonomia per eCitaro da 12 metri aumenterà ancora. Sarà inoltre disponibile su richiesta un “upgrade” delle batterie in uso.

Batterie NMC – i vantaggi:

  • Elevata autonomia operativa.
  • Capacità modulabile.
  • Elevata potenzialità di carica.
  • Possibilità di ricarica ad alta potenza tramite pantografo e barre.

Un’ulteriore tecnologia di batterie rivolta al futuro si palesa già all’orizzonte in Mercedes-Benz: le batterie a corpo solido, più precisamente, le batterie a corpo solido al litiometallicopolimero. Si distinguono per una durata particolarmente lunga e per una elevata densità energetica. Possono essere incorporati fino a sette moduli. La massima capacità possibile è di circa 441 kWh. eCitaro nella versione 12 metri, con il numero massimo di batterie a corpo solido, raggiunge un’importante autonomia di 320 chilometri che per l’autosnodato eCitaro diventano 220.* Gli autobus urbani con batterie a corpo solido sono così in grado di coprire altre tipologie di impiego in cui vengono valorizzati i pregi tecnologici del sistema.

Batterie a corpo solido – i vantaggi:

  • Elevata densità energetica per autonomie particolarmente grandi.
  • Lunga durata.
  • Nessun raffreddamento necessario.
  • Tecnologia orientata al futuro.

* Condizioni favorevoli: requisito medio quanto a velocità, topografia e carico, condizioni climatiche semplici.