Benessere climatico per i passeggeri
eCitaro

Benessere climatico per i passeggeri

Raggiungere rilassati la propria meta.

L'eCitaro è tutt'altro che un veicolo preconfezionato perché è in grado di adattarsi in modo individuale ai desideri e alle esigenze delle aziende di trasporto. Anche per quanto riguarda gli allestimenti interni: dai sedili dei passeggeri ai rivestimenti del pianale e alle barre di supporto, fino ai dispositivi di comunicazione e ai dettagli invisibili come il comando della porta; tutto è configurabile individualmente. I passeggeri apprezzano la gestione termica intelligente, che garantisce all'interno del vano passeggeri la temperatura più piacevole in tutte le stagioni.

Vano passeggeri.

Anche nella versione di equipaggiamento completa dell'autobus rigido il vano passeggeri è in grado di ospitare fino a 88 passeggeri. I generosi finestrini rendono il viaggio nell'autobus urbano un vero e proprio giro turistico della città.

Accesso ribassato.

L'accesso ribassato garantisce anche ai passeggeri con difficoltà motorie e ai passeggini una grande semplicità e comodità di accesso e di uscita dal veicolo.

Ripiano portapacchi.

Vani portaoggetti sicuri tra i sedili.

Configurazioni dei sedili.

L'eCitaro conserva la collaudata configurazione interna del Citaro, mantenendo invariata la ripartizione del vano passeggeri e consentendo di evitare una riorganizzazione della flotta in base ai passeggeri.

Stazione di ricarica.

Possibilità di ricarica per smartphone e tablet.

Illuminazione notturna.

Commutando la modalità di illuminazione dei moduli sul soffitto è possibile creare delle condizioni di luminosità piacevoli per la guida notturna.

  • Vano passeggeri
  • Accesso ribassato
  • Ripiano portapacchi
  • Configurazioni dei sedili.
  • Stazione di ricarica
  • Illuminazione notturna

Il climatizzatore sul tetto viene utilizzato nella stagione fredda come pompa di calore supplementare assicurando una climatizzazione efficace ed efficiente del vano passeggeri. Un ulteriore vantaggio è offerto dall'utilizzo del fluido refrigerante CO2. Esso consente infatti di ottenere un livello di efficienza particolarmente elevato della pompa di calore anche in presenza di temperature molto basse, fino a meno dieci gradi Celsius.

Un altro aspetto positivo: già durante la ricarica delle batterie in deposito, l'abitacolo può essere precondizionato o addirittura sovracondizionato in base alla temperatura desiderata. In questo modo, a seconda della stagione l'autobus può essere riscaldato o raffreddato già prima di entrare in servizio. Il riscaldamento e la climatizzazione vengono regolati in base alle prescrizioni dell'Associazione tedesca delle aziende di trasporto pubblico (VDV). In presenza di temperature esterne estreme, in corrispondenza dei valori limite il livello di comfort viene leggermente ridotto per ridurre il consumo energetico e preservare quindi l'autonomia. Anziché predefinire una temperatura interna costante per tutto l'anno, la temperatura viene regolata in funzione del benessere climatico dei passeggeri che varia in base alla situazione specifica. Dato che normalmente i passeggeri trascorrono solo poco tempo a bordo del veicolo e dato che il loro abbigliamento è normalmente adattato alla stagione, nei giorni estivi caldi la temperatura dell'abitacolo impostata risulta più calda mentre nei giorni invernali freddi risulta più fredda pur mantenendosi sempre nella fascia del benessere climatico.